Daniele Pittèri

Daniele Pittèri

Biografia

Direttore del Complesso Museale Santa Maria della Scala di Siena, si occupa di ideazione produzione e gestione di eventi e attività culturali e di processi culturali e comunicativi, con particolare attenzione ai linguaggi digitali. A partire dalla fine degli anni Settanta, ha lavorato nell’organizzazione di grandi eventi culturali: Mostra del Cinema di Venezia, 1979-1993; David di Donatello, 1988-93; Biennale Arte 1984; Biennale Teatro, 1980-84, Incontri del cinema di Sorrento, 1981-1995; Festival di Taormina, 1986-90. Nella seconda metà degli anni ottanta fonda assieme ad altri professionisti Zelig srl, società di immagine e comunicazione, di cui è direttore e consigliere delegato e con la quale lavora per importanti aziende e enti, curando direttamente il settore eventi. In questa veste è ideatore e curatore di numerose eventi/mostre fra cui: Estetiche Cannibali (1998, La Triennale, Milano), Eroi Mediali (2000, Fabbrica del Vapore, Milano), Premio Dedalus per il design europeo (Bra, 1998, 2000, 2002) e tantissimi altri. Successivamente fonda Mohma srl con cui rivolge progressivamente la propria attenzione alla strategia e alla ricerca nel settore della comunicazione, del loisir, della cultura, del turismo e delle nuove tecnologie. Nel 2014 è nominato commissario della Fondazione Forum Universale delle Culture con funzioni di direttore artistico e organizzativo, curando e realizzando la quarta edizione del Forum a Napoli. A partire dai primi anni novanta ha insegnato in vari atenei italiani. Attualmente è docente di Marketing culturale all’Università di Siena. Ha pubblicato diversi volumi fra cui: La pubblicità in italia e Democrazia elettronica, L’intensità e la distrazione, Polaroid dal Pianeta terra, Fabbriche del desiderio, Advermarketing.

Tutte le sessioni di Daniele Pittèri